Controllo di gestione

Con l’avvento della crisi il controllo di gestione è aumentato , sebbene questo strumento dovesse facilitare la vita del’imprenditore nella realtà la complica poiché i dati che arrivano in mano a quest’ultimo sono del tutto incomprensibili o comunque interamente “maneggiabili”.

Perchè un’azienda funzioni in modo corretto serve un continuo monitoraggio dei risultati e degli obbiettivi il tutto condito da una semplificazione dei concetti e delle pratiche, l’obbiettivo sarebbe quello di creare delle sottomansioni semplici in modo da poter delegare i compiti in maniera efficace e integrare senza problemi i nuovi candidati. Nel momento in cui si riesce a fornire i dati in maniera semplice e con immediatezza i manager saranno facilitati nelle decisioni, per quanto riguarda l’immediatezza ormai ci sono molteplici sistemi informatici in grado di condividere dati e informazioni.

Fare un buon controllo di gestione vuol dire essere sempre aggiornati su come va l’azienda e nel caso si verificassero delle anomalie si è in grado di intervenire ponendo dei pronti rimedi.

Indietro